Sentenza n. 1/2024 Corte Conti sezione giurisdizionale Bolzano-Danno erariale da violazioni della disciplina sulla protezione di dati personali

Dott.sa Eleonora Donadio

Infermiere Legale Forense

Consiglio direttivo APSILEF

Coord. Ufficio stampa e Comunicazione APSILEF

Il giudizio trae origine dalla sanzione irrogata dal Garante per la protezione dei dati personali.

Con provvedimento n. 190 del 13 maggio 2021, il Garante per la Privacy sanzionava il Comune per illiceità del trattamento di dati personali effettuato dal Comune di B., in quanto avvenuto in maniera non
conforme ai principi generali del trattamento, nonché in violazione degli artt. 5, par. 1, lett. a) e c),
6, 9, 13, 35, 88 del Regolamento, nonché degli artt. 113 e 114 del Codice.

Il comune aveva posto in essere trattamenti di dati personali dei dipendenti relativi alla navigazione in internet, in assenza dei presupposti e di idonea informativa, e aveva adottato una modulistica per la fruizione del servizio di assistenza psicologica non conforme al quadro normativo in quanto consentiva la conoscenza di dati di salute dei dipendenti da parte dei soggetti delegati allo svolgimento delle funzioni datoriali.

Share this post