Licenziamento per giusta causa o giustificato motivo soggettivo (disciplinare): Abbandono del posto di lavoro

Cassazione 6-7-2002, n. 9840. Abbandono del posto di lavoro 

Lavoratore con mansioni di custodia e sorveglianza.

La giurisprudenza ritiene, in linea di principio, che l’abbandono del posto di lavoro costituisce giusta causa di licenziamento, in quanto è una mancanza del lavoratore che ha una gravità tale da far venir meno irrimediabilmente il vincolo fiduciario del rapporto di lavoro, indipendentemente dall’effettiva produzione di un danno.

http://www.laleggepertutti.it/95373_licenziamento-per-giusta-causa-o-giustificato-motivo-soggettivo-disciplinare-esempi

Share this post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp