Morì dopo caduta in ospedale – indagata solo una infermiera

12/04/2018 – Dei dieci indagati la Procura di Taranto ha chiesto l’archiviazione per 9: la vittima, un 64enne di Palagianello, cadde da letto in corsia dove fu ricoverato per problemi al cuore.

Dei dieci indagati iniziali, resta solo un’infermiera, che quella mattina era di turno nel reparto di Cardiologia dell’ospedale di Castellaneta, indagata per omicidio colposo per la morte di un paziente 64enne, Antonio Pesce, di Palagianello, che fu ricoverato nel nosocomio nel dicembre del 2016 per problemi al cuore e morì in seguito ad una caduta dal letto. Il paziente riportò un violento trauma cranico e facciale e dopo tre ore spirò, nonostante i tentativi del medici di salvarlo.

Il pm della procura di Taranto Mariano Buccoliero ha infatti chiesto l’archiviazione, stralciandone la posizione, per nove dei dieci indagati (tra medici e infermieri dei reparti di Cardiologia, Anestesia Rianimazione e Radiologia dell’ospedale di Castellaneta). Il magistrato inquirente ha confermato invece la continuazione del procedimento per l’infermiera che era in servizio nel reparto. Lo riferisce Studio 3A, società specializzata a livello nazionale nella valutazione delle responsabilità in ogni tipologia di sinistro a tutela dei diritti dei cittadini, cui i famigliari si sono affidati attraverso il consulente personale Luigi Cisonna.

http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/news/taranto/1005911/mori-dopo-caduta-in-ospedale-indagata-solo-una-infermiera.html

 

 

Share this post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp