MEDICI E INFERMIERI: PILASTRI PORTANTI DELL’ITALIA.

Siamo lusingati che sia rimasto solo il Santo Padre a ricordare lo “sforzo” fatto dal personale sanitario durante la fase più critica dell’emergenza Covid.

Mentre evidenziamo un generale “poco interesse” da parte delle istituzioni e dei media.
Da eroi a “manifestanti fastidiosi” …….che guarda un po’ hanno pure il tempo di scendere in piazza a manifestare.

Quanto accaduto ci riporta con i piedi per terra……e fa’ crescere la consapevolezza che l’immobilismo e l’asservilismo non paga (ora più che mai).

Bisogna darsi una sana “scossa”……in alternativa non abbiamo più alibi per lamentarci.

Se non coglieremo quanto accaduto trasformandolo in una “rinascita” della professione, una “opportunità ” da cogliere per porre le basi per il futuro.

Non possiamo arrenderci ad essere solo “fiammelle flebili”, e non “lampade ardenti” della fase di riorganizzazione del SSN post Covid-19.

Diversamente possiamo accontentarci di qualche sconto ai supermercati o colazioni gratis per sentirci “appagati’ e ristorati.

Francesco Paolucci ,Ufficio Stampa APSILEF

apsilef

View more posts from this author