Inseriti Infermieri Legali Forensi come CTU e Periti in nuovi Albi, istituiti ad hoc nei Tribunali.

L’anticiclone dell’Infermieristica Legale Forense si abbatte sulla penisola, e “colpisce” tutte le regioni.
Grazie alla tenacia di APSILEF, continua l’apertura di Albi esclusivi per la nuova competenza nei Tribunali italiani.

Dopo numerosi Tribunali, apre anche nella sede di Caserta e Potenza l’Albo specifico di Infermieristica accogliendo infermieri legali forensi associati APSILEF.
Le Commissioni con a capo i Presidenti dei Tribunali non hanno preteso il possesso della Laurea Magistrale (come requisito invocato da FNOPI tramite lo scricchiolante accordo dello scorso anno), dimostrando alta sensibilità verso il valore che deve più che altro scaturire dall’esperienza e dalla preparazione particolareggiata della materia.

Come un anticiclone, di quelli seri come in questi giorni, che si espande da nord a sud della nostra bella penisola investendoci tutti, in egual modo, uniformemente si espande la competenza specialistica di quell’appassionato, passionale e passionevole (ma solo per la Federazione FNOPI), nuovo mondo dell’Infermieristica Legale Forense a riscaldare i cuori della Professione.
Come un Nuovo Mondo del quale all’inizio della novella in molti ignoravano l’esistenza, pur essendo mappato ed ormai tatuato su cartografie giganti di una nuova essenza dell’essere infermieri, così l’incredulità dell’azione propositiva e vincente si è trasformata subitanea passando da piatta a sferica, come ci è stato insegnato dalla storia. E la storia disseminata di battaglie per raggiungere le mete e le conquiste dimostra, sempre e comunque, che un cambiamento ci può essere se si crede e si ama ciò che si fa.
Sta accadendo che i Presidenti dei Tribunali con i Procuratori della Repubblica, che presiedono le specifiche Commissioni, siano sempre più sensibili all’essenziale apporto dell’Infermiere Legale Forense per il contenzioso sanitario, come dettato dalla Legge Gelli, guardino perlopiù e diano spazio alla sostanza dell’esperienza, ed alla conoscenza della materia giuridica, che assolutamente non può scaturire e risultare connaturata al possesso della Magistrale. Nelle apposite consulte deliberative viene infatti chiesto ai Presidenti OPI della provincia interessata, un resoconto dell’iter formativo esclusivo del Master di Infermieristica Legale Forense, frequentato dagli infermieri richiedenti l’iscrizione: piano di studi con descrizione delle materie.
Quello che era entrato dal portone con un accordo improprio voluto da FNOPI è stato fatto accomodare (con delicato spintone) fuori dalla finestra, e per altro da Autorità giuridiche di tutto rispetto.
Non diremo che avevamo ragione: i fatti parlano da soli. Le parole a fiumi inutili, rimarranno nelle pagine ingiallite dell’accordo, divorato dal tempo.
L’infermieristica non è una terra piatta, come qualcuno voleva far credere, ma pullula di innovativi saperi trasversali.
APSIELF continua la propria opera di concretezza apportando continui stimoli, di crescita, formativi, esperienziali nuovi e soddisfacenti, avviandosi con fierezza verso il III Congresso Nazionale che si svolgerà a Milano a novembre.
Complimenti ai nostri soci con i quali teniamo saldi i principi di famiglia consociativa.
Complimenti e…
Buon lavoro!

Ufficio Stampa ASPILEF Giovanni Trianni Infermiere Legale Forense

apsilef

View more posts from this author