Il vulnus del “te l’avevo detto”. FNOPO, TSRM e PSTRP firmano accordo per requisiti di accesso negli Albi dei Tribunali come CTU e Periti.

FNOPI: “Guarda e impara”!!!

…e adesso… INFERMIERI con magistrale da un lato e altri Professionisti Sanitari (ostetriche, tecnici, ecc), dall’altro.

Il “te l’avevo detto” non è mai elegante, ma quanti di noi almeno una o più volte nella vita non hanno trovato una sinistra celata soddisfazione nel pronunciarlo e sbatterlo in faccia al proprio interlocutore, in modo da veder vacillare la propria cocciutaggine?

Ebbene si, lo avevamo detto e ridetto noi, APSILEF, con umiltà e semplicità, con arguzia e lungimiranza, con un esplicito alquanto Politically Correct, un sempiterno elegante senso di messa in discussione e prospettiva di dialogo e confronto.

Il focus riguarda il tanto bistrattato a regola e ad hoc, ma in maniera doverosa e lecita, accordo tra la FNOPI, il CNF e il CSM dello scorso anno, per ciò che riguardava la “ingabbiatura” e i rigidi protocolli di accesso agli Albi dei Tribunali come CTU e Perito. Un accordo nottetemporale in cui il primo “gallo canterino” all’alba, detta le regole non richiamando l’adunata del pollaio.

Ricordiamo come in quell’adunata rivestente un’essenziale importanza per la professione non ci furono gli OPI, non ci fu la Consulta delle Associazioni, non ci furono Organi associativi come il nostro, tutti con proficuo apporto di conoscenze e proposte di crescita comune. La rigidità invalicabile riguardava, cioè,  il possesso della  Laurea Magistrale, anche se con un rimando al “chiuderemo un occhio” ancora non sceso in campo, e svincolato da un’esperienza curriculare che dovrebbe (è d’obbligo) balzare ai primi posti in classifica e affiancare il Grande Titolo. Ma ancora tutto è in bilico…..

Ora alla luce di queste reminiscenze, ci si chiede: cosa differenzia la FNOPI da FNOPO? Solo l’ultima lettera? Si in effetti una significa Infermieristiche e l’altra Ostetriche. E quindi? La FNOPO ha concluso e firmato lo stesso accordo per l’accesso agli Albi, a braccetto con la Federazione TSRM e PSTRP, con il Consiglio Superiore della Magistratura e il Consiglio Nazionale Forense ed in collaborazione con APSILEF, dopo un lungo, oculato, significativo percorso iniziato nel gennaio 2018 e non nottetempo.

Risultato? Il requisito della Magistrale non è mai stato menzionato.

Chi acquisisce nozioni giuridiche e si forma in tal contesto non lo fa certo in un ordinamento Magistrale che di suo già pecca..per…(e mi mordo la lingua)!!!

Complimenti ai nostri colleghi soci di FNOPO,  TSRM e PSTRP.

Si apre quindi, un serio “contenzioso” di vulnus, con aspetti pregiudizievoli verso capacità professionali.

Un vulnus del “te l’avevo detto” io…..

 

 

Inf. Legale Forense 

Ufficio Stampa APSILEF

Giovanni Trianni

 

apsilef

View more posts from this author